Go to all recipes

Crostata con albicocche e ricotta

30 MIN 35 MIN
[{ count_likes }] 2

Description

La crostata: quale delizia!

Lo ammetto, ultimamente mi sto divertendo preparando un sacco di dolci, cosa che fino a qualche anno fa detestavo fare, mentre invece ora adoro letteralmente.

Questo mese ho quindi scelto di realizzare una crostata con un frutto che fa capolino nel mese di maggio, ovvero le albicocche. La base di frolla è stata realizzata con farina di grano saraceno, riso e tapioca. Troviamo poi uno strato di crema di ricotta ed in ultimo una coulis di albicocca.

E' un frutto caratterizzato da un colorito che invoglia ad essere mangiato con le sue sfumature che vanno dall'arancione al rosso. Ha un sapore leggermente acidulo che lo rende perfetto anche per accostamenti salati.

Questo frutto è caratterizzato da un elevato contenuto di carotenoidi (vitamina A e C che svolgono anche una funzione antiossidante), ferro, potassio, fosforo, sodio e calcio. E' ottimo per coloro che soffrono di anemia, spossatezza e per gli sportivi, soprattutto nel periodo estivo, per l'elevato apporto di potassio che portano al nostro organismo. Inoltre è un frutto ricco di acqua e fibre, oltre che di sorbitolo, che possono aiutare l'attività intestinale.

Tra le farine utilizzate oggi scelgo di parlarvi di quella di tapioca, sicuramente la meno conosciuta delle tre, che però viene sempre più spesso utilizzata nelle preparazioni gluten free date le sue caratteristiche. 

Si tratta di un'amidacea estratta dalla radice della manioca. Il suo utilizzo in cucina non si limita solo alle frolle, ma è ottima anche nei lievitati come pane e pizza e nei prodotti a lunga lievitazione, come panettoni e colombe. Può inoltre essere impiegata nella realizzazione di pasta fresca ma anche come addensante nelle creme e nelle zuppe. Insomma, un prodotto che non può mancare nelle nostre dispense.

Le sue proprietà non sono particolarmente rilevanti, è infatti principalmente costituita da carboidrati; ha inoltre un basso contenuto di sodio, proteine, grassi saturi, vitamine e sali minerali. E' una delle farine più leggere e digeribili per l'intestino, motivo per cui è una tra le prime ad essere introdotte durante lo svezzamento neonatale. Se sotto questo aspetto non spicca particolarmente, è invece una risorsa molto rilevante per coloro che seguono una dieta gluten free e la utilizzano nei loro preparati. Le farine privi di glutine risultano infatti poco elastiche ed i prodotti con esse realizzati (ad esempio il pane) risultano più duri e secchi. L'aggiunta di farina di tapioca rende invece questi alimenti più morbidi.

Andando infine ad analizzare gli ingredienti impiegati per la realizzazione di questa ricetta dobbiamo considerare a rischio le farine di grano saraceno, riso e tapioca e lo zucchero a velo che, per questioni di contaminazioni, per essere idonee ad un soggetto celiaco devono riportare la dicitura "senza glutine" o il marchio con la spiga barrata.

Tutti gli altri ingredienti, compresa la ricotta, sia con che senza lattosio, sono prodotti consumabili senza alcuna restrizione da parte di un soggetto celiaco, facendo ovviamente attenzione ad eventuali possibili contaminazioni ad opera nostra nell'ambiente domestico.

 

Ingredients

Preparation

is required for posting comments

  1. [{ comment.timestamp | time }]
    [{ comment.count_likes }]