Salon du Chocolat con Fuudly
Fuudly FuudlyFuudly Fuudly | | Categories: News, Eventi,

Salon du Chocolat con Fuudly

La terza edizione del Salon du Chocolat, la più importante manifestazione mondiale dedicata all’eccellenza del cioccolato, torna a Milano da giovedì 15 a domenica 18 febbraio 2018 al MiCo Lab - e Fuudly è Social Media Partner!

A tutti gli amanti del cioccolato: non potete farvi scappare questa occasione! Preparatevi a fare un viaggio nel mondo delle eccellenze della cioccolateria italiana e internazionale, il Salon du chocolat è tornato!

Protagonista assoluto è, ovviamente, il cioccolato in tutte le sue forme e abbinamenti! Oltre 8.000 metri quadri e decine di stand, 3 palcoscenici e svariate attività programmate per cucinarlo, imparare a decorarlo e degustarlo nelle sue varie forme. A Salon du Chocolat si scopre la provenienza delle fave più pregiate e come vanno trasformate, si impara ad abbinare i vari tipi di cioccolato ad altre materie prime, a vini, superalcolici, a pietanze italiane o esotiche grazie a ricette insolite e deliziose. Si incontrano i più grandi chef italiani e internazionali che, tra uno show cooking e un dibattito, concedono saluti, strette di mano e selfie: si dialoga apertamente con produttori, grandi artigiani e maestri pasticceri.

E soprattutto a Salon du Chocolat si assaggiano e si degustano centinaia di tipi e marchi di tavolette, ganache, mignon, torte, creme, bonbons, praline, tartufi di tutte le più golose varianti e preparati di cioccolato salato, speziato, cremoso, con frutta secca e candita e ripieno. E come se un weekend per dare libero sfogo alla propria golosità non bastasse, ci sono anche show cooking, spazi dedicati ai bambini e aree shopping. Un weekend ricco di aventi che aspetta solo voi!

Choco Fashion al Salon: il cioccolato abbraccia la Belle Époque

Prendete l'arte della lavorazione del cioccolato, la passione per la moda e l'atmosfera magica della Belle Époque: ecco gli ingredienti per la nuova edizione di uno degli appuntamenti più attesi del Salon, l'esclusiva sfilata con vestiti realizzati in cioccolato dai più grandi pasticceri italiani!

La Choco Fashion del Salon si affida al Teatro della Moda, la scuola di moda milanese specializzata nell’alta sartoria artigianale italiana, e ai grandi pasticceri maestri nell'arte della scultura del cioccolato. Questa collaborazione dà origine a creazioni davvero uniche nel loro campo con un chiaro richiamo alla Belle Époque: raffinati abiti, cappelli, strascichi, fiori, medaglioni, bracciali e diademi. La principale stoffa usata è il cioccolato bianco e nero, ma non mancano varianti al tema che rifiniscono e decorano i modelli: caffè, panna, cannella, caramello, nocciola, sale rosa dell'Himalaya, ribes, liquirizia, frutti, peperoncino e addirittura anche il packaging che normalmente avvolge i dolci.

Appuntamento quindi alla serata di inaugurazione del 15 febbraio!

Milano accoglie sua maestà il cioccolato

 

OPENING NIGHT - giovedì 15 febbraio 2018 | orari 18.00 - 23.00

 

Vi aspettiamo al Salon du Chocolat, venite a trovarci allo stand Fuudly!

Da venerdì 16 a domenica 18 febbraio 2018

orari 10.00 – 19.00

 

Dove

MiCo Lab - Milano (Gate 17) in Piazzale Carlo Magno, 1 

 

-> Acquista qui il tuo bliglietto <-

Al Salon du Chocolat con Fuudly!

Vorresti imparare qualcosa di nuovo sulla fotografia e partecipare gratuitamente al Salon du Chocolat con Fuudly?

Con Fuudly potrai ottenere entrambe le cose: segui anche tu la nuova rubrica #FuudlyPicture con l'hashtag ufficiale del Salon du Chocolat (#salonmi2018) e potresti vincere un biglietto per partecipare con Fuudly all'evento come fuudlyreporter e fare un tour del Salon du Chocolat insieme a noi e agli influencer Masterchef e Bakeoff.

Inizia a postare le tue fotografie, potresti essere scelto fra i vincitori!

-> Scopri qui tutte le informazioni per partecipare <-

Share on Fuudly

is required for posting comments

  1. [{ comment.timestamp | time }]
    [{ comment.count_likes }]

Previous Post

#FuudlyPicture - Il set per Food Photography

Next Post

Antonia Klugmann nel suo libro, una chef che si racconta per la prima volta